Odessa.Dyuklavita.Odess.Ita

Un po' di me



     Ciao,
     mi chiamo Olga e vivo ad Odessa che e' una bellissima citta' ucraina.
     In questa sezione vorrei raccontare un po' di me per far cosi' che la lettura del sito assomiglia ad un breve dialogo. Perche' quando si conosce l'autore almeno un po', si capisce meglio il suo lavoro.
     Ho 28 anni, sono sorridente, socievole, curiosa, romantica. Faccio l'ingegnere, l'ingegnere di metrologia, ma ho inclinazione piu' forte verso le scienze umanistiche.
     Alla scuola mi piaceva la storia, poi - la letteratura ed ho anche iniziato a scrivere poesie, giocavo a pallamano. Nel collegio mi interessava psicologia e giocavo a pallacanestro. All'universita' mi sono appassionata della musica classica e della lirica. Dopo essermi laureata, ho iniziato a studiare, come passione, la storia di Odessa e degli italiani ad Odessa. Adesso si e' aggiunta la nuova passione - l'architettura. Vorrei tanto capire e indagare le sottigliezze architettoniche. A me piace tantissimo la natura, adoro fare le passeggiate sia nella citta' sia in campagna.
     E per tutto questo tempo, partendo da 14 anni, sono innamorata dell'Italia, della sua bella lingua, e sono anche sicura che e' proprio Lei che fa nascere dentro me tutte le mie passioni, aspirazioni e desideri.
     Purtroppo, ho cominciato a studiare l'italiano solo poco tempo fa... non e' facile senza poter comunicare costantemente con gli italiani, ma lo faro' - "Si supera la strada camminando".
     Percio', mio caro lettore, ti prego di scusarmi per tutti i miei errori.

     Sempre e' bello quando le gente che mi conoscono tutto italiano legano con me...
     Gioca "Squadra azzurra" - pensano "Ah, Olga ora fa il tifo"; passano un negozio italiano o pizzeria - pensano di me; vedono un pubblicita' collegata con l'Italia - di nuovo ricordano di me; guardano un trasmissione sull'Italia - nei loro pensieri sto io... :-)

     Ma molti mi chiamano "matta".
     - Come fai ad amare il Paese che non hai mai visto? - mi dicono.
     - Ho l'anima ed il cuore italiani - rispondo sempre.
     Mi ribattono:"Quando vedrai l'Italia, la tua fiaba italiana si rovinera' ".


io in San Marino'05
     L'ho vista e in un attimo la fiaba e' diventata realta' e i miei castelli sulla sabbia sono diventati reali castelli, palazzi, duomi, fontane, giardini, vie, piazze e vicoli... La mia anima ha esultato unendosi per 28 giorni alla sua Italia, cosi' vicina e cosi' lontana.
     E' stata la scuola Dante Alighieri di Castelraimondo a farmi scoprire l'Italia - il grande Dante mi ha regalato l'appuntamento con l'Italia.
     La seconda volta con il fremito nel cuore ho fatto un passo sul territorio dell'Ambasciata d'Italia - una piccola parte d'Italia qui, in Ucraina. Il severo carabiniere mi e' sembrato cosi' carnale - la prima personificazione d'Italia nel 2006. E l'attesa del visto, piena di commozione, durata tre mesi, e' stata la "predecessora", tormentosa e felice, del mio secondo pellegrinaggio in Italia.
     Questa volta ho visto di piu', capivo di piu' ed ho iniziato ad amare l'Italia ancora piu' forte, se solo e' possibile.
     Il Paese bellissimo e il popolo meraviglioso!!!
     Come vorrei anche quest'anno vagare le vie, piazze, vicoli delle citta' italiane, fissare gli occhi sui palazzi indovinando lo stile e l'epoca. Vorrei godermi l'italiano che suona intorno a me, vedere le facce italiane che sorridono, sentendomi unita con l'Italia. E avere vicino un italiano che mi suggerirebbe i nomi di cittadine, vie, palazzi, chiese e piazze…

... gennaio 2007





© 2005-2014
http://www.lavita-odessita.com
При любом использовании материалов ссылка на сайт обязательна
e-mail: lavita.odessita@mail.ru